Pubblicato il in News ed eventi

NIZZA – CANELLI CoastTOCoast, viaggio nelle eccellenze del Monferrato

Nizza – Canelli, andata e ritorno. Senza fare chilometri, solo pochi passi all’interno delle storiche cantine Coppo.

Sabato 28 e domenica 29 maggio, dalle 10.00 alle 19.00 siamo orgogliosi di invitarvi ad un evento unico, dedicato a degustare il Monferrato in alcune delle sue più autentiche espressioni enoiche: il Nizza Docg (100% Barbera, fino al 2014 era una sotto-zona del Barbera mentre oggi è una denominazione a sé stante) e il Moscato d’Asti Docg, sottozona Canelli.

Nizza – Canelli CoastTOCoast sarà un incredibile viaggio fra vini, etichette, terroir e storie di produttori che hanno dedicato molte delle loro fatiche a valorizzare due eccellenze delle colline riconosciute dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Il ricavato dell’evento – con ingresso libero a offerta – sara devoluto alla Caramella Buona Onlus, associazione che si batte contro la pedofilia

Assieme ai vini di Casa Coppo – in degustazione il Riserva della Famiglia Barbera d’Asti Superiore Doc Nizza e il Moncalvina Moscato d’Asti Docg Canelli – hanno voluto condividere quest’avventura alcuni produttori a noi vicini per amicizia, per scelte produttive e per un approccio al vino basato su la qualità e l’amore per la propria terra.

Per questo, sulle pagine del nostro blog, abbiamo deciso di presentarvi uno ad uno i produttori del nostro “viaggio coast to coast”. Perché vogliamo invitarvi a scoprire come le vere eccellenze enologiche possono dirsi tali solo se sanno mostrarsi attraverso le loro sfumature: tante interpretazioni quanti sono coloro che le producono. Questa è la meraviglia del vino piemontese.

 

Coppo nizza canelli

Luigi Coppo presenta il Barbera Doc Riserva della Famiglia “Nizza” 2007. A fianco il Moncalvina, Moscato d’Asti Docg “Canelli” 2015.

f

NIZZA

CASCINA GARITINA

Fondata nel lontano 1900, Cascina Garitina è un’azienda agricola a conduzione familiare con sede a Castel Boglione. Giunta alla quarta generazione, oggi è condotta da Gianluca Morino che al Nizza ha destinato le vigne più vecchie (del 1939, 1951 e 1969) e le migliori esposizioni.

Gianluca ci porterà in degustazione Barbera d’Asti Superiore Nizza Neuvsent, che deve il suo nome a Novecento («Neuvsent» in piemontese), l’anno in cui la nonna Margheritina, da cui il nome «Garitina», iniziò a condurre i vigneti.

www.cascinagaritina.com

BREMA

Condotta da Ermanno Brema e dal giovane Umberto, suo figlio, le cantine Brema sono una storica realtà di Incisa Scapaccino dal 1887. Protagonista delle loro produzioni è la Barbera, a cui sono stati dedicati i vigneti con le migliori vocazioni a Nizza Monferrato e Fontanile d’Asti.

Umberto ci farà degustare il  Barbera d’Asti  D.O.C.G. Superiore Nizza, proveniente dai vigneti di proprietà situati nella migliore esposizione di Nizza Monferrato (Bricco).

www.vinibrema.com

1_res

TENUTA OLIM BAUDA

Dino, Diana e Gianni Bertolino hanno scelto di vivere nella terra della loro antica famiglia, che da quattro generazioni si è sempre dedicata alle vigne e alla valorizzazione dei vini autoctoni. Tenuta Olim Bauda deve il nome alla «Villa Bauda» di Incisa Scapaccino, ancora oggi sede dell’azienda.

I fratelli Bertolino porteranno in degustazione la loro punta di diamante, la  Barbera d’Asti DOCG Superiore “Nizza”, proveniente dalle vigne di Incisa Scapaccino ubicate intorno alla Tenuta.

www.tenutaolimbauda.it

EREDE DI CHIAPPONE ARMANDO

L’azienda deve il nome al capostipite della famiglia Armando, classe 1908, che già all’epoca aveva capito l’importanza della “proprietà del vigneto” per poter produrre i vini migliori. Oggi l’azienda è condotta dal nipote di Armando, Daniele Chiappone, che lavora con il padre Franco e la madre Diliana i vigneti della Cascina San Michele, nei dintorni di Nizza Monferrato.

Daniele porta in degustazione la Barbera d’Asti Superiore Nizza D.O.C.G. “RU”, le cui uve provengono da tre vigneti di età compresa tra 68, 55, e 15 anni ubicati sulla collina di San Michele – Nizza Monferrato e uno in Valle Vento, sul confine tra i comuni di Nizza e Castel Boglione.

www.erededichiappone.com

MICHELE CHIARLO

Michele Chiarlo fonda l’omonima azienda a Calamandrana, nel 1965 raccogliendo l’eredità tre generazioni di vignaioli. Oltre ai vigneti del Monferrato Astigiano coltivati a barbera e moscato, l’azienda conduce appezzamenti nei più importanti cru del Barolo, del Barbaresco e del Gavi.

Chiarlo farà assaggiare la Barbera d’Asti Superiore La Court Nizza, una delle icone del mondo della Barbera, vinificata dall’omonimo vigneto «La Court» ubicato a Castelnuovo Calcea.

www.michelechiarlo.it

2_res

CANELLI

L’ARMANGIA

Ignazio Giovine fonda L’Armangia nel 1988 a Canelli, raccogliendo un’eredità contadina che affonda le radici nel XVII secolo. Armangia, in piemontese, vuol dire rivincita perché, come scrive Ignazio: «Volevamo contribuire a riportare la fama di Canelli a livello delle altre grandi città del vino, scrostando l’immagine industriale sedimentata negli ultimi decenni». Oggi l’azienda conduce vigneti a Canelli, Moasca, San Marzano Oliveto e Castel Boglione.

Ignazio farà degustare il loro Moscato d’Asti Docg Canelli, da vigneti ubicati all’interno del comune Canelli, a circa 190 m s.l.m., esposti a Sud-Sud-Est.

www.armangia.it

AVEZZA

L’azienda agricola Avezza di Canelli appartiene alla famiglia dal 1956, da quando Aldo Avezza, classe 1893, decise di condurre vigneti di proprietà. Da allora l’azienda è passata a suo figlio Aldo e poi al nipote Paolo, che oggi coltiva sette ettari circa tra barbera, nebbiolo, dolcetto, pinot nero, chardonnay, moscato.

Avezza porta in degustazione il Moscato d’Asti Docg Canelli La Commenda, da vigneti ubicati in Canelli.

www.paoloavezza.com

BARISEL

A Canelli, nel cuore del Monferrato, Franco Barisel produce vini dal 1985, raccogliendo l’esperienza e gli insegnamenti del padre Enrico, che acquistò l’omonima cascina nel 1965. L’azienda, oltre al Moscato Canelli, produce Barbera d’Asti, Monferrato Bianco, Dolcetto, un Brut metodo classico e un passito da uve moscato.

Franco porta il Moscato d’Asti Docg Canelli Barisel, ottenuto da un unico vigneto coltivato in Regione San Giovanni, a Canelli.

www.barisel.it

CERUTTI

La Cascina Cerutti si trova a Cassinasco, piccolo comune a Sud di Canelli. I Cerutti, vignaioli da sempre, vinificano sotto il nome di famiglia dal 1936. Oggi l’azienda è condotta da Gianmario, quarta generazione, con il padre Enrico, mamma Luciana e la moglie Anita.

Gianmario ci farà degustare il suo Moscato d’Asti Docg Canelli “Surì Sandrinet”, ottenuto da vigne ubicate a Cassinasco.

Azienda Agricola Cerutti

BOCCHINO

Bocchino è un’azienda a condizione familiare di Canelli. A metà ottocento Felice, avo di famiglia, già esportava vino in America via mare, in piccole botti di legno. Negli anni ’30 Aurelio e Liggia Bocchino presero le redini dell’azienda e la consegnarono agli attuali titolari: il figlio Beppe e la moglie Maria, a cui si affiancano i figli Annalisa e Daniele.

La famiglia Bocchino ci farà degustare Moscato D’Asti DOCG – Sorì Dei Fiori, ottenuto dai sorì di Canelli. In piemontese sorì indica quei vigneti esposti tutto il giorno al sole, i più adatti alla coltivazione di uve di grande qualità.

www.vinibocchino.it